CERTIFICAZIONI ENERGETICHE

CERTIFICAZIONI ENERGETICHE

"Il documento che ti fa capire quanto consuma il tuo edificio"

ECO - PROGETTAZIONI

ECO - PROGETTAZIONI

"Costruire edifici ecosostenibili aiuta l'economia e l'Ambiente"

AUDIT E CHECK-UP ENERGETICI

AUDIT E CHECK-UP ENERGETICI

"L'analisi strumentale è sempre importante per un lavoro attendibile e preciso"

CONSULENZA ENERGETICA

CONSULENZA ENERGETICA

"La voce di un esperto qualificato evita sempre problemi futuri"

CONSULENZA ENERGETICA CASACLIMA

CONSULENZA ENERGETICA CASACLIMA

"Affidati al marchio di qualita' e garanzia CasaClima per costruire o risanare il tuo...

CONSULENZA ENERGETICA ALL’ACQUISTO DELLA TUA CASA

CONSULENZA ENERGETICA ALL’ACQUISTO DELLA TUA CASA

"Se acquisti una casa chiedi sempre quanto consuma, la voce di un esperto eviterà brutte...

SOLUZIONI DIFETTI COSTRUTTIVI (Muffe, Condensa, ecc...)

SOLUZIONI DIFETTI COSTRUTTIVI (Muffe, Condensa, ecc...)


 "Vivere in ambienti sicuri e salubri evita gravi danni alla nostra salute"

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA


PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA  

DICHIARIAZIONI PROTOCOLLO ITACA

DICHIARIAZIONI PROTOCOLLO ITACA


DICHIARIAZIONI PROTOCOLLO ITACA   "Sistema di valutazione energetico-ambientale degli...

  • CERTIFICAZIONI ENERGETICHE

    CERTIFICAZIONI ENERGETICHE

  • ECO - PROGETTAZIONI

    ECO - PROGETTAZIONI

  • AUDIT E CHECK-UP ENERGETICI

    AUDIT E CHECK-UP ENERGETICI

  • CONSULENZA ENERGETICA

    CONSULENZA ENERGETICA

  • CONSULENZA ENERGETICA CASACLIMA

    CONSULENZA ENERGETICA CASACLIMA

  • CONSULENZA ENERGETICA ALL’ACQUISTO DELLA TUA CASA

    CONSULENZA ENERGETICA ALL’ACQUISTO DELLA TUA CASA

  • SOLUZIONI DIFETTI COSTRUTTIVI (Muffe, Condensa, ecc...)

    SOLUZIONI DIFETTI COSTRUTTIVI (Muffe, Condensa, ecc...)

  • PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

    PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

  • DICHIARIAZIONI PROTOCOLLO ITACA

    DICHIARIAZIONI PROTOCOLLO ITACA

 
 
Per rendere disponibile tutta l’energia a noi necessaria vengono bruciate enormi quantità di combustibili fossili, provocando l’emissione in atmosfera di gas ad effetto serra (biossido di Carbonio, metano, ecc…).
 

--> continua

ridurre_consumi_SMALLCOME FARE PER RIDURRE I COSTI IN BOLLETTA?

La riduzione dei consumi è il primo passo per minimizzare i costi di energia in bolletta. Abbiamo calcolato che mettendo in atto tutte le azioni e gli interventi che vi proponiamo, potrete risparmiare in media sulla bolletta dal 20% all'80%. Scopri il peso del tuo risparmio...
--> continua

vantaggi_certificazioneQUALI SONO I VANTAGGI DELLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA?

L'Attestato di Certificazione Energetica (ACE) di un immobile, residenziale o commerciale, è un documento redatto e rilasciato da un soggetto certificatore abilitato secondo la normativa vigente e ne attesta il consumo energetico. Secondo l'attuale...
  

5QUANTO DISPERDE LA NOSTRA ABITAZIONE?

Il riscaldamento e il condizionamento degli ambienti rappresenta più del 50% del consumo energetico e quindi di emissioni inquinanti.
Quindi per ridurre i consumi è importante conservare il più possibile il calore all'interno degli edifici.
  

camera stabilitaaula

Legge di stabilità 2014, il Senato conferma in terza lettura le modifiche della Camera. Le principali novità 

 FONTE: WWW.CASAECLIMA.IT - DICEMBRE 2013

Confermata la proroga delle detrazioni 65% e 50%. L'obbligo di allegare l'A.P.E. decorre dall’entrata in vigore del decreto di adeguamento delle Linee guida per la certificazione energetica

L'obbligo di allegare l'Attestato di prestazione energetica (A.P.E.) al contratto di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito o ai nuovi contratti di locazione, a pena di nullità dei contratti ai sensi dell’art. 6 del D.L. n. 63/2013, decorre dall’entrata in vigore del decreto di adeguamento delle Linee guida per la certificazione energetica degli edifici, da emanare con decreto del Ministro dello Sviluppo economico, inizialmente atteso entro la fine del 2013.
È questa una delle novità contenute nella Legge di stabilità 2014, sulla quale la Camera dei Deputati ha votato venerdì la fiducia posta dal Governo con 350 voti favorevoli e 196 contrari. Il provvedimento passato lunedì 23 all'esame del Senato è stato varato dalla camera alta con una maggioranza di 167 senatori.

Il provvedimento raccoglie l'ennesimo intervento legislativo in tema di atti e APE, dopo che nel mese di agosto era stata introdotta la nullità. Appena 7 giorni addietro veniva stabilita con il decreto Destinazione Italia solo la semplice sanzione, seppura salata - da 3 a 18.000 euro -, in caso di mancata allegazione. Ma ora la Legge di stabilità legifera un ulteriore retrofront.

Proroga detrazioni 65% e 50%

Resta confermata la proroga delle detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica: proroga al 31 dicembre 2014 della detrazione al 65 per cento per le riqualificazioni energetiche degli edifici (per il 2015 si abbassa al 50 per cento); al 31 dicembre 2014 della detrazione al 50 per cento per le ristrutturazioni edilizie (fino a spesa di 96 mila euro), che per il 2015 scende al 40 per cento. Per quanto riguarda gli interventi antisismici, viene prorogata di 31 dicembre 2014 la detrazione al 65 per cento, stabilendo una detrazione del 50 per cento per il 2015.

Bonus Mobili, le spese non devono superare quelle di ristrutturazione

Con riferimento all’acquisto di mobili e d elettrodomestici efficienti, la detrazione 50% (Bonus Mobili) è prorogata fino al 31 dicembre 2014, ma viene precisato che le relative spese detraibili non possono superare le spese di ristrutturazione ad esse connesse.

Appalti, obbligo di pagamento verso i subappaltatori

In materia di appalti, viene riformulato l’art. 176, comma 9, del D.Lgs 163/2006 (Codice dei contratti pubblici), prevedendo l’obbligo per il soggetto aggiudicatore, prima di effettuare qualsiasi pagamento a favore del contraente generale, compresa l’emissione di eventuali stati di avanzamento lavori, di verificare il regolare adempimento degli obblighi contrattuali del contraente generale verso i propri affidatari: ove risulti la inadempienza del contraente generale, il soggetto aggiudicatore applica una detrazione sui successivi pagamenti e procede al pagamento diretto all’affidatario, nonché applica le eventuali diverse sanzioni previste in contratto.

Centrali di committenza, deroga per i piccoli Comuni

Con una integrazione all’art. 33, comma 3-bis del Codice Appalti, è prevista una deroga all’obbligo di aderire alla centrale di committenza unica per i comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti per le acquisizioni di lavori, servizi e forniture effettuate in economia mediante amministrazione diretta, nonché per lavori, servizi o forniture di importo inferiore a quarantamila euro.

Imposta Unica Comunale (IUC)

Sul fronte della tassazione immobiliare, viene istituita l'Imposta Unica Comunale (IUC), che si basa su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore (IMU), che non colpisce le abitazioni principali; l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali (TASI e TARI).

L’aliquota massima della TASI per i fabbricati rurali strumentali è stata fissata nella misura dell’1 per mille; tali fabbricati sono inoltre esentati dal pagamento dell’IMU a decorrere dal 2014.

Mini Imu 2013, pagamento slitta al 24 gennaio

Il pagamento della “mini IMU 2013”, nei comuni che hanno innalzato l’aliquota, è posticipato dal 16 al 24 gennaio 2014, così come il termine per il pagamento della maggiorazione Tares per il 2013. Nel caso di insufficiente versamento della seconda rata IMU per il 2013, non sono dovute sanzioni ed interessi qualora si adempia entro il termine fissato per la prima rata relativa al 2014.

Detraibilità della mini Imu dalla Tasi

Il ministro per gli Affari regionali Graziano Delrio ha annunciato un nuovo decreto per correggere le detrazioni alla Tasi per le famiglie, previste nella legge di Stabilità, e per coprire il mancato gettito ai Comuni di circa 1,2-1,3 miliardi.

Fondo per la riduzione del cuneo fiscale

Prevista l’istituzione del Fondo per la riduzione della pressione fiscale, alimentato dalle risorse derivanti dalla razionalizzazione della spesa pubblica e dall’attività di contrasto all’evasione e destinato, in particolare, a ridurre l’imposizione sul lavoro.

Infrastrutture pubbliche, garanzia di CdP sui finanziamenti per l'efficientamento

Viene autorizzata Cassa Depositi e Prestiti a prestare garanzia sui finanziamenti relativi agli interventi di efficientamento energetico delle infrastrutture pubbliche, realizzati attraverso il ricorso a forme di partenariato tra pubblico e privato o attraverso il ricorso a società private appositamente costituite, in particolare per garantire il pagamento dei corrispettivi dovuti dall’amministrazione pubblica per la realizzazione degli interventi e per la fornitura dei servizi. Viene, poi, demandato ad un decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze la definizione dei criteri e delle tipologie degli interventi, nonché le modalità di selezione e di concessione, di gestione e di escussione della garanzia.

Stadi, nuova procedura e stop alle abitazioni annesse

Per quanto riguarda la questione degli stadi, viene introdotta una nuova procedura per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, nonché per assicurare l’equilibrio economico e finanziario degli interventi anche sulla scorta di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di finanza di progetto (project financing). Gli interventi, laddove possibile, devono essere realizzati prioritariamente mediante recupero di impianti esistenti o relativamente a impianti localizzati in aree già edificate. Esclusa quindi le realizzazione di complessi residenziali annessi ai nuovi stadi.

Fondo per le politiche attive del lavoro

In materia di lavoro vengono introdotte modifiche all’art. 3 della L. 92/2012 in materia di fondi di solidarietà bilaterali, al fine di assicurare ai lavoratori interessati una tutela nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa per le cause previste dalla normativa in tema di integrazione salariale ordinaria o straordinaria. Inoltre, viene incrementato del 10%, per il 2014, nel limite massimo di 50 milioni di euro e a valere sulle risorse del Fondo sociale per occupazione e formazione, l'ammontare del trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà, che passa così dal 60% al 70%. Viene anche istituito, presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, il Fondo per le politiche attive del lavoro, con dotazione pari a 15 milioni di euro per il 2014, e 20 milioni di euro annui per il biennio 2015-2016.

Web tax più leggera

Previsto anche un alleggerimento della web tax, con la cancellazione dell’obbligo di partita Iva per le società che operano nel commercio elettronico mentre rimane per gli spazi pubblicitari e il diritto d’autore.

Conto titoli, dal 2014 niente imposta di bollo fisso

Viene cancellata dal 2014 l’imposta di bollo fisso di 34,20 euro su conto titoli. In compenso, però, aumenta da 4.500 a 14.000 euro l’imposta per le imprese.

 

 

- Copyright 2012 StudioArkeco - - P.IVA 01792010769 - Tutti i diritti riservati -
Template joomla customized by TeCnObAdAnTe - developed by OmegaTheme.com All rights reserved -